Cookie policy

Il presente sito Web archivia cookie sul computer dell'utente, che vengono utilizzati per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito e ricordare i comportamenti dell'utente in futuro. I cookie servono a migliorare il sito stesso e offrire un servizio più personalizzato, sia sul sito che tramite altri supporti. Per ulteriori informazioni sui cookie, consultare l'informativa sulla privacy e la cookie policy. Se non si accetta l'utilizzo, non verrà tenuta traccia del comportamento durante visita, ma verrà utilizzato un unico cookie nel browser per ricordare che si è scelto di non registrare informazioni sulla navigazione.

Fondazione per lo Sport Silvia Parente

La prima fondazione per lo sport nata in italia

La storia della Fondazione per lo sport

La Fondazione per lo Sport Silvia Parente è nata a Bologna nel 2006 da un affiatato gruppo di amici travolto dall'emozione dei giochi paralimpici invernali di Torino 2006. Durante le competizioni di Sci Alpino Silvia Parente, guidata da Lorenzo Migliari, vince 4 medaglie (fra cui l'oro in Slalom Gigante). Ciò che prima era uno Sci Club viene chiuso e viene presa la decisione di creare qualcosa di nuovo, qualcosa che in Italia ancora mancava, che permettesse a sempre più persone con disabilità di potersi avvicinare allo sport e praticarlo con soddisfazione.

La Fondazione è stata inizialmente guidata da Giuliano Rinaldi e dedicata alla figlia Silvia, giovane promessa dello sci prematuramente scomparsa. Sotto la guida di Giuliano e con il suo spirito la Fondazione ha intrapreso una strada di grande impegno e dedizione nell'ambito della promozione dello sport, specialmente nei riguardi di persone più deboli, in difficoltà, operando per la loro inclusione sociale.

Nell’anno 2012 la Fondazione per lo Sport Silvia Parente ha ottenuto la menzione speciale della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Politiche della famiglia. I membri promotori hanno ottenuto l’Onorificenza al Merito della Repubblica Italiana per meriti sportivi conferita dal Presidente della Repubblica. 

Nel 2016 il Consiglio di Amministrazione, trovandosi ad amministrare una Fondazione in difficoltà, decide di rinnovare alcune cariche e impartire all'operato della Fondazione un importante e decisivo cambio di passo.

Nel 2020, in occasione del rinnovo dello Statuto imposto dalla riforma del Terzo Settore, il Consiglio di Amministrazione modifica la denominazione della Fondazione, dedicandola alla Presidente Silvia Parente, vera e propria scintilla da cui tutto ciò che facciamo ha avuto origine.

cosa facciamo

La Fondazione per lo Sport Silvia Parente agisce esclusivamente con finalità di solidarietà sociale e senza scopo di lucro. In particolare inventa, sostiene economicamente e promuove progetti che favoriscano e rendano possibile la pratica dello sport da parte di persone con disabilità e/o in situazione di disagio sociale.

Le attività promosse o realizzate della Fondazione sono volte ad arrecare benefici bio-psico-sociali, a prescindere dall'età e dalle abilità dei partecipanti: per noi le differenze sono una fonte di arricchimento, non un fattore discriminatorio.

Iscrizione nell'anagrafe delle ONLUS. Prot. numero 48135 del 24/08/2007 - Agenzia delle Entrate - Direzione regionale dell'Emilia Romagna

nel 2006 inizia Il nostro impegno per lo sport inclusivo

2007 - Corno alle Scale accessibile
Acquisto di ausili per sciatori con disabilità motoria in comodato d'uso alla stazione sciistica
2008 - Corno alle Scale accessibile
Corso di accompagnamento per persone con disabilità motoria/psichica
2009 - StraBologna in handbike
2010 - Corno alle Scale accessibile
Corsi di avviamento all'arrampicata per bambini con disabilità psichica / difficoltà relazionali
2010 - Nordic walking
Corso volontari per l'accompagnamento di persone con disabilità motoria/psichica
2010 - Corno alle scale accessibile
Corso per accompagnatori di persone non vedenti

Con il contributo di

GVS
VIS
impegnati per la tua salute

Partner

Media Partner